I Lambrecchini

Il Lambrecchino è una copertura in stoffa posta sopra l’elmo dei cavalieri, a protezione dai raggi del sole.

La forma più antica, nonché la più funzionale, è quella del XIII – XIV secolo, cioè una semplice pezza quadrangolare che ricadeva sulla nuca a foggia di mantellina.

La forma più moderna e più ornamentale, tipica del quattro – cinquecento specialmente nell’ambito dei tornei, è una copertura dalla quale si dipartono diverse strisce di stoffa svolazzanti, dai bordi più o meno frastagliati.

Di solito i Lambrecchini hanno una tinteggiatura di due smalti diversi: una per la parte sottostante, che potremmo definire una specie di “fodera”, e un’altra per la parte esterna.

Queste due colorazioni richiamano gli smalti principali dello scudo e delle figure in esso contenute.

Va detto che il Lambrecchino è un ornamento che attualmente non offre indicazione alcuna di nobiltà ma anticamente, essendo un accessorio portato dai cavalieri in battaglia e in torneo, era una prerogativa implicitamente nobiliare.

Lambrecchino secolo XIV
(a Mantellina )








Lambrecchino secolo XV
(con Svolazzi a Foglia )








Lambrecchino secolo XVI
(con Svolazzi Frastagliati)












































Lambrecchini






Home Page | Introduzione | Lo Scudo | Gli smalti | I Punti dello Scudo | Partizioni e Ripartizioni | Pezze Araldiche

Convenevoli Partizioni
| Linee di Partizione | Le Corone | Gli Elmi
| Lambrecchini | Stemmi del Presidato Sistino

© 2004 redazione montaltomarche.it :: e-mail: info@montaltomarche.it