Festival degli Appennini, canti della montagna, alpini e popolari a Montalto Marche

Cresce l'attesa per uno degli eventi musicali più attesi dell'anno: il Festival degli Appennini, manifestazione corale di canti della montagna, alpini e popolari, giunta quest'anno alla 17^ edizione, che ha visto finora la partecipazione del meglio della coralità italiana.

Sabato 22 maggio alle ore 21.15 nella splendida cornice della Cattedrale S. Maria Assunta di Montalto Marche, il coro "La Cordata", diretto dal M° Patrizio Paci, offrirà agli appassionati, che solitamente affollano la sala, uno spettacolo che coinvolgerà altre tre realtà corali di grande spessore musicale:

  • Coro "S. Maria in Viminatu" di Patrignone - diretto dal M° Marco Fazi
  • Coro "G. Verdi" di Teramo - diretto dal M° Ennio Vetuschi
  • Coro "Val Canzoi" di Castelfranco Veneto - diretto dal M° Angelo Tieppo

La serata si aprirà con l'esecuzione del coro di Patrignone, al suo primo concerto, ma che nonostante la giovane età, canta con garbo esecutivo brani d'ispirazione popolare del M° Bepi De Marzi.

Poi il coro di Montalto che negli ultimi tempi ha lavorato molto sul repertorio popolare marchigiano ed abbruzzese, intrepretrato con espressività e raffinatezza vocale.

Seguirà poi l'esibizione del coro Teramano del M° Vetuschi, uno dei maggiori capiscuola della coralità italiana, che con la nota professionalità e grande senso artistico vocale proporrà villotte e madrigali del repertorio rinascimentale profano.

Concluderà il coro di Castelfranco Veneto del M° Angelo Tieppo, compositore ed armonizzatore di gran parte del repertorio popolare veneto, eseguendo con la vocalità tipica dei cori che s'ispirano alla montagna, canti suggestivi provenienti dalla zona del trevigiano, teatro durante la Prima Guerra Mondiale di vicende tragiche ed umane che hanno alimentato i canti degli Alpini.

 

 

Il Coro La Cordata di Montalto delle Marche

Il Coro La Cordata
di Montalto delle Marche
ZOOM