BRANI DI VITA PASSATA DI RENATO CACCIAMANI

Le storie seguenti fanno parte di una raccolta di episodi burleschi, realmente accaduti, da me raccontati in dialetto montaltese ed illustrati.
Gli artefici dei machiavelli sono due personaggi singolari: Marietti Lavinio (Lavi' per gli amici, nato a Petritoli nel 1848 e vissuto a Montalto sino al 1927) e Cacciamani Tommaso (Taccunè per gli amici, nato ad Ascoli Piceno nel 1880 e vissuto a Montalto sino al 1972).
Ho messo insieme questi brani di vita passata, semplici e spensierati, per non perdere gli aspetti che aggregavano gli uomini nei tempi duri delle «vacche magre», quando si rubava solo per fame.
Maupassant, nei Racconti del Giorno e della Notte, dice per bocca di un burlone: «Viviamo in un secolo nel quale i burloni si comportano come beccamorti e si chiamano: uomini politici. La vera burla, buona, allegra, sana e semplice dei nostri padri, non si fa più.
Eppure che cosa c'è di più divertente del mistificare i creduloni, beffare gli ingenui, darla a bere ai più furbi, far cadere le persone più accorte in trappole ridicole e inoffensive? Che cos'è più delizioso del canzonare gli altri con intelligenza, costringerli a ridere della loro stessa ingenuità, oppurre, se si offendono, vendicarsi con una nuova burla?».

R. Cacciamani
in «Archeopiceno», N° 0, A. I, Settembre - Novembre 1992

 

Illustrazione di Renato Cacciamani


Illustrazione di Renato Cacciamani


Prossimi aggiornamenti

Lu vi' cetusu
Li muzzu' de sigheri
La civetta a la Ggiudia




Se hai documenti, foto, testimonianze per arricchire questa pagine,
contattaci

HOME

© 2004 redazione montaltomarche.it :: e-mail: info@montaltomarche.it